Video San Giovanni Paolo II I momenti più dolci

Video Mario Palmaro La famiglia è superata?

Matrimonio, Ideale o Sacramento?

Written by Maurizio Riboni on . Posted in Articoli Kattolici

http://www.lanuovabq.it/mobile/articoli-i-miei-dubbi-di-teologo-su-amoris-laetitia-19714.htm

Della fede e della musica: un cristiano di nome Nek «Che gioia quando un cantante mi chiede di Dio» di Andrea Zambrano

Written by Maurizio Riboni on . Posted in Articoli Kattolici

Anzitutto il nome: Filippo Neviani. Perché il nome dice chi siamo, Nek dice chi sei sul palco. E in questa scelta di comparire sulla scena anche con i requisiti fondamentali della sua carta di identità c’è il cuore del percorso spirituale e umano che il cantante sassolese dagli occhi di giaccio ha fatto. Fin da quel lontano 1993 quando, presentando In Te davanti alla platea dell’Ariston scandalizzò i benpensanti con una canzone su un tema impossibile da portare a Sanremo: l’aborto. «Mi massacrarono per quella canzone, ma non rimpiango nulla», dirà successivamente. Ma in quello stesso anno, che per l’Italia segnava l’inizio della seconda Repubblica per Nek doveva essere l’anno spartiacque: mentre lui cantava In Te, una donna chiamata Chiara Amirante scendeva nei sotterranei della stazione di Roma per portare un annuncio ai tossici e ai balordi che lì vivevano come topi rabbiosi: «La vostra vita è preziosa per Qualcuno». Diede così loro la possibilità di uscire fuori e ricominciare a vivere. Quel giorno di quell’anno è nata l’esperienza di Nuovi Orizzonti che rappresenta oggi una delle realtà di apostolato e di nuova evangelizzazione più fruttuose del panorama ecclesiale italiano e non solo. Nek non sapeva minimamente chi fosse, ma oggi che ha 45 anni, di Nuovi Orizzonti è qualche cosa di più che un testimonial. Perché in fondo è un testimone di come pur facendo un «lavoro particolare», come dice lui, Filippo Neviani può raccontare la fede senza vergognarsi, anzi, facendola risplendere là dove di fede è sconveniente parlare.  La Nuova BQ lo ha intervistato all’inizio della sua giornata particolare nella sua diocesi (Sassuolo pur essendo in provincia di Modena è in diocesi di Reggio Emilia): al mattino con gli studenti delle superiori di Correggio ospite del Circolo culturale Piergiorgio Frassati, scoprendo di avere molte cose in comune con il beato torinese; alla sera in Cattedrale a Reggio Emilia ospite del vescovo Massimo Camisasca con il quale ha dialogato davanti ad una platea di giovani e adolescenti.  Filippo, il suo concittadino Vittorio Messori dice che di Gesù non si parla tra persone perbene. Come si fa a farlo nel mondo della canzone? Finisco la frase di Messori dicendo che è venuto per chi ha bisogno di cure, non per chi sta già bene.  Parla mai di Gesù ai suoi colleghi? Sì. Ma è un argomento che si tocca malvolentieri. E come la prendono? Alcuni sorridono, altri mi dicono che è una bella favola. Altri invece sono alla ricerca e questo mi piace perché non abbandonano il fatto che tutto abbia una regia, invece sono dispiaciuto per gli indifferenti: sono loro i più pericolosi perché hanno creato una loro verità dalla quale non si schiodano. D’altra parte gli ignoranti sono quelli che non cambiano opinione mai. (continua) http://www.lanuovabq.it/mobile/articoli-della-fede-e-della-musica-un-cristiano-di-nome-nekche-gioia-quando-un-cantante-mi-chiede-di-dio-19434.htm#.WOIrQKPOPFo

Articoli Kattolici

Pietre

Scrivete una mail

Se ci sono domande, richieste di chiarimento, di confronto, ecc., scrivetemi al seguente indirizzo:

staff@ideesurichiesta.it

I cookies servono per garantirti la migliore fruizione del mio sito Web. Utilizzando il mio sito accetti che questo tipo di cookies, anche di terze parti, vengano memorizzati sul tuo dispositivo. http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/ALL/?uri=CELEX:32002L0058